news
Progetto AGRIcoltura 100
24/05/2022

Progetto AGRIcoltura 100

AGRIcoltura100 è giunta alla terza edizione, un percorso condiviso con Reale Mutua che ci ha visti protagonisti in numerose occasioni, dando alle aziende che hanno aderito momenti di grande soddisfazione e di visibilità.

Agricoltura100 è un lavoro scientifico, si basa su dati raccolti nelle indagini dirette alle imprese ed elaborati su 234 variabili che producono per ogni azienda 17 indici per altrettanti ambiti di sostenibilità, raggruppati in 4 aree: Sostenibilità ambientale; Sostenibilità sociale; Gestione dei rischi e delle relazioni; Qualità dello sviluppo.

Confagricoltura ritiene assolutamente importante questo progetto per comunicare le esperienze agricole di successo nel campo dello sviluppo sostenibile, in quanto integra e da slancio a quanto da anni Confagricoltura promuove nel campo della sostenibilità: uno strumento fondamentale per guidare l’agricoltura verso il futuro.

Nella passata edizione hanno partecipato all’iniziativa oltre 2.100 imprese agricole di tutte le specializzazioni produttive e di tutte le dimensioni, per questa edizione occorre fare di più, per rafforzare il valore dell’indagine e farne uno strumento di lavoro.

Da oggi è possibile compilare il questionario cliccando sul banner nella home del nostro sito, direttamente dal link della terza edizione di AGRIcoltura100:

 https://research.innovationteam.eu/index.php/863925?lang=it.

 Per arricchire l’indagine e integrare nel questionario alcune misurazioni di performance, sono state inserite delle domande aggiornate rispetto alla scorsa edizione, concentrandosi soprattutto:

o   sull’esistenza di sistemi di monitoraggio / misurazione: per il consumo di acqua / energia, l’utilizzo di prodotti chimici (fertilizzanti, fitofarmaci…), la riduzione delle emissioni;

 

o   sui costi di produzione legati alla sostenibilità economica e alla situazione contingente, caratterizzata dai notevoli aumenti dei fattori produttivi.

 

Sperando di poter raccogliere la vostra adesione e contribuire alla ripresa, allo sviluppo e alla crescita del nostro territorio, vi invio cordiali saluti,

 

Daniele Ciorba

Direttore